Terrorismo, Dalai Lama a Palermo: "Un vero musulmano non uccide"

Terrorismo, Dalai Lama a Palermo:

L'attesa è finita: pochi minuti fa il Dalai Lama è atterrato con il suo enturage all'aeroporto militare di Boccadifalco, arrivando in elicottero da Messina. Queste le parole del Dalai Lama a Firenze, partecipando al Festival delle Religioni. Il sindaco Leoluca Oralando, ha voluto omaggiare il leader spirituale con una bottiglia di olio della pace e il pane della pace, prodotto dai giovani migranti accolti alla Missione Speranza e Carita' del missionario laico Biagio Conte. A chi gli ha chiesto quale messaggio dare ai potenti della Terra in un momento storico di cambiamenti climatici e fanatismo religioso, il Dalai Lama ha risposto: "Se le persone prendono a cuore quello che ho detto". Sua Santità, dopo aver salutato le autorità, ha voluto ringraziare i piloti dell'elicottero su cui ha viaggiato; ha poi raggiunto l'hotel dove alloggerà, dove è stato nuovamente accolto dal sindaco. Tantissimi i giornalisti e le troupe televisive accreditate per seguire l'evento. Dialogo tra due Nobel per la Pace, di Douglas Abrams, incentrato sul dialogo tra lo stesso Dalai Lama e l'arcivescovo africano Desmond Tutu. "Noi siamo un'unica comunità di sette miliardi di esseri umani e dobbiamo stare insieme".

Domani il sindaco inviterà Sua Santità a firmare il libro d'onore di Palermo e gli consegnerà una medaglia della città; a Sua Santità verranno conferite anche le cittadinanze onorarie dei comuni di Ventimiglai di Sicilia e Isola delle Femmine.

Al termine della conferenza, intorno alle 11,15, il Dalai Lama lascerà la città alla volta della Toscana.

In Sicilia si sta già praticando la compassione che porta alla pace.