Stupri di Rimini, confessa Guerin Butungu: "Chiedo perdono alle donne"

Stupri di Rimini, confessa Guerin Butungu:

Dopo essersi professato innocente per settimane, il 20enne congolese Guerin Butungu ha ammesso di essere colpevole, parlando per quasi tre ore al pubblico ministero di cosa accadde quella terribile notte. Non solo: ha chiesto perdono a tutte le donne per il male commesso.

Guerlin Butungu, 20 anni, ritenuto il "capo branco". È stato proprio il congolese a richiedere un interrogatorio nel carcere di Pesaro e davanti agli inquirenti ha affermato: "Avevo bevuto moltissimo, non mi rendevo conto, non sono il tipo abituato a farlo, è stata una notte di follia".

Le accuse sono rapina aggravata, violenza sessuale di gruppo e lesioni aggravate. Tragico il racconto della continua aggressione subita: "Ancora immobilizzata da almeno due di questi, ancora di schiena sulla sabbia, venivo girata su un fianco e penetrata contemporaneamente da due di questi criminali sia in vagina sia nell'ano ove mi eiaculavano".