Spalletti: "Vittoria sporca che fa capire che quest'Inter ha personalità, Skriniar eccezionale"

Nel finale di gara i nerazzurri mettono un po' più in apprensione la difesa di Nicola ma è Milan Skriniar a risolvere la gara: su una punizione battuta dalla sinistra da Joao Mario, il difensore slovacco vince due rimpalli e riesce a battere Cordaz con un tocco di punta. Al secondo gol ho fatto un pochino di lingua ai miei collaboratori. I calabresi di Nicola arrivano dalla sconfitta di Cagliari e sono a quota 1 punto, mentre i nerazzurri di Spalletti viaggiano spediti a punteggio pieno in vetta alla classifica, insieme a Juventus e Napoli. A Luciano Spalletti non era mai capitato di partire con quattro successi consecutivi e per larghi tratti della partita sembrava che nemmeno stavolta fosse la volta buona: troppo lenta, statica e prevedibile la manovra della sua squadra, con Mauro Icardi nel nuovo look biondo assolutamente inconsistente e João Mário sprecone nell'unica azione degna di nota del primo tempo. Un risultato che punisce oltremisura un ottimo Crotone.

Che effetto mi fa la classifica? Ma sappiamo che la nostra strada è lunga e non ci facciamo turbare dal momento, mancano 34 partite e dobbiamo farle nel migliore dei modi vincendone più possibile. Non ci impressiona niente, in positivo e in negativo. Una partita equilibrata che ha visto molte occasioni da una parte all'altra con il Crotone che ha sfiorato il gol del vantaggio, superlativo in quelle occasioni Handanovic. Secondo me la squadra ha esibito personalità, nella costruzione bisognava essere più veloci. Mi sono già espresso, lui è eccezionale è un giocatore sempre attento, bravissimo a girare la palla, è fisico e tosto: ci siamo fidati di lui e l'abbiamo considerato da subito un titolare. "Meglio di Rudiger? Skriniar è un po' diverso, ma è meglio non averli avversari".