Sole, eruzione record: tempesta magnetica in corso

Sole, eruzione record: tempesta magnetica in corso

Gli effetti sulla Terra di questa eruzione solare.

Intanto, ieri il #sole ha brillato ancora, provocando una seconda #tempesta di maggiore intensità.

CI SI METTE PURE IL SOLE Abbiamo parlato degli hacker, dei giochi di luce e di tanti altri problemi che minacciano la sicurezza delle auto a guida autonoma: ci eravamo dimenticati delle eruzioni solari, note anche come brillamenti solari, che occasionalmente producono radiazioni e tempeste elettromagnetiche tanto potenti da accecare i sistemi GPS.

Nell'arco di 48 ore il Sole ha sprigionato una serie di eruzioni - i cosiddetti brillamenti - di elevata intensità, delle quali una è stata la più potente registrata negli ultimi 12 anni.

I raggi X e ultravioletti generati dall'eruzione solare hanno ionizzato la parte superiore dell'atmosfera terrestre. Uno dei casi più interessanti è datato 1967, anno in cui un brillamento particolarmente intenso mise fuori uso i tre radar del sistema antimissilistico degli Stati Uniti d'America nel bel mezzo della Guerra Fredda generando il panico tra gli agenti del governo, che non riuscendo a trovare spiegazione al fenomeno si convinsero di essere sotto attacco dalla nemica URSS.

Per quanto gli eventi recenti non rappresentino dunque un pericolo immediato, i ritmi e le azioni del sole sono costantemente monitorati dagli istituti spaziali di tutto il mondo. Secondo gli esperti "la bolla di plasma emessa dal Sole" avrebbe colpito la Terra "stamattina alle 5 (ora italiana) e la tempesta associata sta disturbando le comunicazioni radio nelle regioni polari".