Sicilia, Renzi a Taormina con candidato presidente Micari

Sicilia, Renzi a Taormina con candidato presidente Micari

Palermo - Fabrizio Micari ha ormai indossato i panni di candidato alla presidente della Regione per il centrosinistra. La prima tappa è a Taormina, dove il rettore dell'Università degli Studi di Palermo è pronto a incontrare Matteo Renzi a Taormina. Sabato, invece, sarà ufficializzato, in un incontro con la stampa a Palermo del leader di Ap, il ministro Angelino Alfano, il sostegno del partito al candidato governatore. Il segretario del Partito Democratico è stato accolto dal sindaco Eligio Giardina, che lo ha ringraziato per il G7, dicendo: "Abbiamo svoltato". "È già cominciata", è stata la risposta del primo cittadino. "Farlo sarebbe un clamoroso errore facendo del male ai siciliani" dice il segretario del Pd memore di quanto accaduto in occasione del referendum del dicembre scorso. Voglio ringraziare Rosario Crocetta, ma abbiamo pensato con la coalizione a un percorso diverso da quello tradizionale e abbiamo deciso di affidarci a persone competenti che hanno un progetto. Per svolgere un certo ruolo ci vuole competenza ed una squadra. Avere accettato questa sfida richiede, appunto, coraggio e competenza. "Credo di sì. E, alla fine, il centrodestra vincerà le elezioni nell'isola" ha detto Gianfranco Miccichè, coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, intervenuto all'incontro-dibattito dal tema "Elezioni siciliane e nazionali", nell'ambito della Festa de L'Opinione, in programma fino a domenica 10 settembre, nel Parco della Versiliana, a Marina di Pietrasanta.

"Dobbiamo pensare al futuro, al lavoro - ha aggiunto - e alle aree di sviluppo come l'agricoltura e oggi - ha detto scherzando sulla pioggia caduta su Taormina - ci siamo portati avanti portando l'acqua". Il presidente uscente ha scelto di ritirare la sua candidatura per sostenere Micari. I dati dell'economia sono impressionati: cresciamo, con dati alti al Nord, il problema è che ci sono due Italie: un Nord veloce e il Mezzogiorno lento. "La novità è Micari, che vedo per la seconda volta". Ma in Sicilia ci sono tutte le condizioni per ripartire.

La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.