Prostituzione: Nardella, città adottino ordinanza di Firenze

Prostituzione: Nardella, città adottino ordinanza di Firenze

L'ordinanza entrerà in vigore da domani, venerdì 15 settembre. Nell'ordinanza contingibile e urgente si istituisce il divieto di chiedere o accettare prestazioni sessuali a pagamento. Queste le pene per i clienti delle prostitute, a Firenze. "In questo scatterà la denuncia per il cliente sulla base dell" articolo 650 del codice penale per violazione di una ordinanza delle autorità.

I due si erano appartati a bordo dell'auto di lui.

Non occorre consumare l'atto, ma verrà sanzionato anche chi avvicinerà una lucciola, offrendo del denaro o chiedendo prestazioni sessuali. "Grazie al nuovo decreto sulla sicurezza di Minniti, convertito in legge le città hanno uno strumento concreto per contribuire alla lotta contro lo sfruttamento della prostituzione".

Le crescenti segnalazioni dei cittadini hanno indotto il sindaco Clemente Mastella a emettere un'ordinanza che vieta l'esercizio della prostituzione sulle strade della città di Benevento. "E' una battaglia di civiltà prima ancora che di legalità".