Pensioni, dal 2018 via il divario età uomo-donna

Pensioni, dal 2018 via il divario età uomo-donna

Una somma anticipata (dalla banca) e un taglio all'assegno previdenziale futuro (per resituire il prestito). Gli italiani che hanno compiuto entro il primo maggio scorso 63 anni e che maturano la pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi dalla data di domanda di Ape, possono chiedere all'Inps la certificazione del diritto al prestito. Sono esclusi i liberi professionisti iscritti alle casse professionali.

L'anticipo pensionistico consente di ricevere un assegno mensile che sia complementare o alternativo allo stipendio, prima della pensione vera e propria e, nel caso di lavoratori in difficoltà, è a carico dello Stato: l'Ape volontario, invece, comporta un costo per chi vi accede, trattandosi di una decurtazione dalla pensione per finanziare il prestito necessario ad anticipare l'uscita dal lavoro. Il prestito è erogato da soggetti finanziatori e imprese assicurative scelti tra quelli che aderiscono agli accordi quadro da stipulare tra il Mef e il ministro del Lavoro e, rispettivamente, l'Abi e l'Ania. L'importo massimo è del 75% dell'importo pensionistico certificato se la richiesta di Ape è per un periodo superiore a 36 mesi; l'80% dell'importo mensile del trattamento pensionistico se la durata è tra i 24 e i 36 mesi; l'85% della pensione se tra 12 e 24 mesi; il 90% se la durata è inferiore a 12 mesi. Se il pensionato muore prima di aver restituito il prestito (prima quindi di 20 anni, una volta andato realmente in pensione a 67 anni) il debito si estingue.

Questo risultato considerando un tasso di finanziamento da parte delle banche (la legge c'è l'accordo con le banche è in via di definizione) del 2,7-2,8%, un premio assicurativo pari al 30/32% del capitale, e importi di assegni tra i 750 euro netti e i 2mila. L'importo della rata da pagare non può comunque superare il 30% dell'importo mensile di pensione compresi gli altri debiti pluriennali contratti (come ad esempio mutui per la casa). Completato il rimborso, la pensione sarà corrisposta per intero, senza ulteriori riduzioni per l'Ape.