Palazzo Vecchio si ferma per le vittime di Livorno

Palazzo Vecchio si ferma per le vittime di Livorno

Al momento risulta ancora disperso un uomo di 67 anni; si tratta di Gianfranco Tampucci, che viveva in via D'Alò. Sua moglie Martina Bechini è dispersa da ieri.

Il marito della donna, Filippo Meschini, era stato trovato e salvato nel torrente Ardenza, aggrappato a dei tronchi, a due chilometri dalla loro abitazione che si trova nel rione Collinaia. Ieri scontro tra Comune e Regione con il sindaco Filippo Nogarin che aveva detto: "Non ce lo aspettavamo, perché l'allerta era arancione e non rossa" e l'assessore alla Protezione civile Federica Fratoni che aveva ribattuto: "Il Comune non ha attivato l'alert system". "Un codice arancione - ha poi assicurato - è un codice di allerta che prevede gli eventi che si sono verificati a Livorno".

LA FAMIGLIA ANNEGATA. Quattro corpi, quelli di un'intera famiglia, sono stati trovati in un appartamento, interrato, un palazzo di via Nazzario Sauro, completamente allagato. La quinta vittima, uccisa dal fango, è Raimondo Frattali, 70 anni, in via Fontanella: è la prima vittima del nubifragio, alle ore 4:30 della notte fra il 9 e il 10 settembre, secondo la cronologia della tragedia ricostruita sul Tirreno. Di loro si sono salvati solo la bambina e la nonna. Altre due nella zona ai piedi della collina di Montenero. A Livorno il personale volontario sta effettuando 100 interventi di vuotature con motopompe sotto il controllo e coordinamento dei vigili del fuoco. Il numero delle richieste di soccorso è continuato a salire e questa mattina, gli interventi in attesa sono 250.

VIABILITÀ - La circolazione sta progressivamente tornando alla normalità, mentre si stanno studiando soluzioni per il ripristino almeno temporaneo dei quattro ponti crollati in modo da agevolare la circolazione ed evitare di non tagliare nessuno fuori dalla città.

SCUOLE. Si è svolto un sopralluogo della vicensindaco Stella Sorgente con i tecnici comunali per verificare le condizioni di tutte le strutture scolastiche e decidere se e quando aprirle dopo che ieri il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado.