Nubifragio di Livorno, trovato il corpo della donna dispersa

Nubifragio di Livorno, trovato il corpo della donna dispersa

La donna risultava dispersa da sabato notte, quando la sua abitazione era stata travolta dall'esondazione di un corso d'acqua.

Rossi ha accusato il sindaco di inadempienze, spiegando quella che a suo parere è stata la svista del Comune, che si è fatto trovare impreparato alla situazione avendo sottovalutato l'emergenza: "È inaccettabile che per un temporale intenso ma ormai usuale a causa dei cambiamenti climatici possano morire sei persone e due siano ancora disperse".

Il bilancio ufficiale sale dunque a sette morti. L'ottava vittima, che alcuni collegano al nubifragio, in realtà è un uomo deceduto in un frontale non lontano da Livorno, ma l'incidente non è ancora stato collegato ufficialmente al maltempo. Nella serata di ieri la superstrada era già stata riaperta in direzione Livorno. Le istituzioni "devono collaborare senza polemiche": questo l'invito arrivato dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

Fascicolo aperto in procura A Livorno le strade del centro della città, intorno alle 2 della notte scorsa, erano piccoli torrenti mentre nei quartieri più a sud, all'Ardenza, a Montenero e a Collinaia, la gente bloccata nelle case ha iniziato a chiamare i numeri di soccorso e a salire ai piani alti.

Proseguono invece le ricerche di quello che al momento risulta l'unico disperso: Gianfranco Tampucci, 67 anni.

Rossi chiede "poteri straordinari" Intanto il Governatore della Regione Toscana Enrico Rossi ha chiesto al ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti "poteri straordinari" per far fronte all'emergenza. "Come governo abbiamo stanziato milioni di euro per ripulire i fiumi e i tombini, questi soldi vanno spesi".

Le polemiche non si placano col passare delle ore e lo scontro si allarga al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

Il nonno eroe, morto per salvare il nipotino. Quattro persone, quasi una intera famiglia - due soli i superstiti - sono morti nella stessa casa, al piano terra di un palazzo signorile a due passi dal lungomare. Un violento nubifragio ha colpito anche Palermo provocando allagamenti dalle borgate marinare di Mondello e Sferracavallo.

I problemi i principali alla rete fognaria si sono verificati nella zona dell'Ardenza dove la piena ha divelto un collettore fognario che riceve anche le acque reflue di Antignano, Montenero Basso e la Banditella, convogliandole fino al depuratore di Rivellino. L'acqua ha invaso l'appartamento in un batter d'occhio, sommergendo le stanze.

La pioggia torrenziale di ieri, a Roma e sul litorale ha impegnato i vigili del fuoco in circa 110 interventi ma e' sulla Campania che le avversita' meteo hanno colpito con piu' veemenza: rilevanti i danni nel Casertano, a Marcianise, dove una 'bomba d'acqua' accompagnata da chicchi di grandine in qualche caso 'grandi come palle da tennis' ha danneggiato tetti e centinaia di auto. Il primo cittadino era entrato in polemica con gli due enti perché a Livorno era stato assegnato il "codice arancione" di allerta invece di quello "rosso".