'Ndrangheta, preso in Uruguay Rocco Morabito dopo 23 anni di latitanza

'Ndrangheta, preso in Uruguay Rocco Morabito dopo 23 anni di latitanza

(Ultime Notizie - Ultim'ora di lunedì 4 settembre 2017) E' stato catturato in Uruguay il boss della 'ndrangheta Rocco Morabito, latitante da 23 anni. Con lui è stata arrestata una donna angolana di 54 anni ma con passaporto portoghese che si ritiene essere sua moglie. Morabito - che al momento della cattura è stato trovato con un documento brasiliano falso sotto le mentite spoglie di "Francisco Capeletto" con il quale aveva ottenuto la carta d'identità uruguaiana - aveva con se anche una pistola oltre a 13 telefoni cellulari, una dozzina di carte di credito, assegni in dollari e 150 sue foto. Lo ha annunciato il ministero dell'Interno uruguayano spiegando che, in attesa che si completi la pratica di estradizione in Italia, scontera' tre mesi di carcere nel Paese sudamericano detenzione di documenti falsi e usurpazione di identita'.

"Morabito è accusato di aver guidato tra il 1988 e il 1994 un gruppo del narcotraffico dedito al trasporto della droga e la sua distribuzione a Milano, mentre il ministero degli interni uruguaiano cita anche varie operazioni fallite, il trasporto di 32 kg di cocaina in Italia nel 1993 e la confisca di 592 kg nel 1992 dal Brasile all'Italia".

"Morabito era uno dei dieci mafiosi piu' ricercati in Italia: "'u Tamunga", come era soprannominato dalla storpiatura del nome dell'indistruttibile fuoristrada tedesco Dkw Munga, a 25 anni aveva lasciato l'Aspromonte per Milano dove era entrato nel giro dei giovani rampanti del centro per curare lo spaccio di cocaina.

Il 51enne è stato arrestato tramite un provvedimento di cattura 'rosso' dell'Interpol.