MotoGP Misano 2017: Vinales in pole, Dovizioso in prima fila

MotoGP Misano 2017: Vinales in pole, Dovizioso in prima fila

Andrea Dovizioso trova in Jorge Lorenzo un valido alleato per il finale di stagione. Quest'anno le ambizioni sono diversi, così come diverse sono anche le aspettative nei suoi confronti. Dal "Circuito Marco Simoncelli" di Misano, dove è in arrivo l'onda rossa di Borgo Panigale, quattro giorni da vivere anche attraverso i 5 canali del mosaico interattivo in HD, per un totale di circa 30 ore live. Di seguito, ecco quali sono stati i risultati delle qualifiche che si sono corse ieri pomeriggio e quali gli orari per seguire in diretta la gara conclusiva del GP San Marino 2017, sia in tv che in streaming. Di certo, questo mondiale ha cancellato ogni pronostico e, paradossalmente, l'unica cosa sicura è l'incertezza che aleggia attorno ad ogni gara. Ad esempio a Silverstone non eravamo i più veloci prima della gara ma abbiamo lavorato nel modo giusto e in gara abbiamo fatto tutto in modo perfetto. Con la media è andata benissimo.

Tutto dipenderà dal fattore meteo: "Se dovesse piovere il grip non è fantastico e credo che non sarebbe facile". Questo significa più top rider che lottano per il podio, più spettacolo per noi. La Ducati invece ha mostrato che i suoi progressi non sono un fuoco di paglia ed è riuscita ad essere incisiva anche su una pista che storicamente non la vede favorita. D'altronde si gioca in casa i tifosi italiani saranno tutti per la Ducati, che non vuole smettere di sognare e di far sognare. "Dovrò cercare di non perdere troppo tempo all'inizio e poi magari attaccare".

Il decano dei manager della MotoGP, insomma, crede nelle chance della Rossa di Borgo Panigale: "La Ducati, grazie a Dall'Igna, sembra che stia diventando una moto di riferimento, come prima erano Honda e Yamaha". Perdo ancora qualcosa a metà curva, ma stacco forte. Purtroppo Valentino non è qui e questo non è bello, ma c'è un avversario in meno per il campionato.

CIRCUITO DI MISANO - L'autodromo di Misano è stato progettato nel 1969 (3.488 mt), ma già negli anni 90 partì un programma di ristrutturazione con la pista che venne allungata a 4.060 metri, con la possibilità di utilizzare due versioni del circuito, 'lunga' e 'corta'. "Serve esperienza per capire questa moto".