Migranti, la Polizia Ferroviaria lancia campagna per la loro sicurezza

Migranti, la Polizia Ferroviaria lancia campagna per la loro sicurezza

La Polizia Ferroviaria, che proprio quest'anno celebra il 110° anniversario della fondazione, lancia una campagna intitolata "keep safe from railway risk", volta a sensibilizzare i migranti rispetto ai pericoli legati all'utilizzo improprio dei treni.

Il treno è un mezzo di trasporto fondamentale per il passaggio dei migranti, ma molto spesso le linee ferroviarie diventano teatro di condotte estremamente pericolose da parte di questi ultimi.

Camminare lungo i binari, dentro le gallerie, nascondersi sui tetti dei treni col rischio di rimanere folgorati. Gli ultimi tragici episodi sono stati rilevati nelle scorse due settimane: un 36enne iracheno nei pressi di Ventimiglia è stato investito mortalmente allinterno di una galleria, mentre un cittadino del Ghana ed uno del Mali sono rimasti folgorati rispettivamente a Verona ed in Liguria.

L'iniziativa della Polfer è caratterizzata dalla distribuzione di brochure informative multilingue nelle stazioni principalmente interessate dal flusso dei migranti ovvero presso i centri di accoglienza e permanenza.

Gli stranieri sono i principali destinatari della campagna che si propone allo stesso tempo più ampie ricadute positive sulla regolarità della circolazione ferroviaria.

Convogli controllati Per questo, nei mesi di giugno, luglio e agosto, la sezione Polfer di Foligno e il posto Polfer di Perugia, su disposizione del Compartimento Polizia ferroviaria di Ancona, hanno intensificato l'attività di controllo all'interno delle stazioni di competenza territoriale e sui convogli, per garantire la sicurezza dei viaggiatori attraverso la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni delittuosi e di degrado presenti in ambito ferroviario.