Lazio-Milan, lite Bonucci-Immobile a fine gara: ecco il motivo scatenante

Lazio-Milan, lite Bonucci-Immobile a fine gara: ecco il motivo scatenante

4-1 segna il punteggio finale del tabellone dell'Olimpico, con una Lazio straripante, trascinata dalla tripletta di Ciro Immobile.

Perdere non piace a nessuno, particolarmente a un giocatore che nella sua carriera ha vinto tanto.

Ma non solo questo.

L'accaduto, nel post partita quando gli animi si sono calmati, è stato "bollato" dallo stesso Bonucci come situazioni che accadano in campo durante una partita con le parti in causa che non hanno voluto alimentare ulteriori tensioni con dichiarazioni poco distensive. "Non si fa. Così non si fa!". Niente di così eclatante, un semplice scambio di parole fra due compagni di Nazionale. All'origine della reazione del capitano del Milan Bonucci, che a fine gara è andato a muso duro a farsi sentire nei confronti dell'attaccante della Lazio, secondo quanto trapela sarebbe stata una rincorsa troppo veemente del bomber laziale ai danni di Nikola Kalinic, reo a suo dire di aver richiesto a gran voce un rigore dopo un leggerissimo contatto in area biancoceleste. Chi vince festeggia e soprattutto, se sei autore di tre reti contro una squadra blasonata come il Milan, è pure giusto che ti aspetti l'acclamazione del tuo pubblico con qualche giocata di troppo anche se non sempre riuscita. Un atteggiamento, quello di Bonucci, che fatichiamo a capire.