L'aceto balsamico di Modena comprato dalla britannica Abf

L'aceto balsamico di Modena comprato dalla britannica Abf

Associated British Foods (ABF) ha raggiunto un accordo per rilevare l'intero capitale di Acetum, il principale produttore di aceto balsamico di Modena. Cesare Mazzetti rimarrà alla guida del gruppo come presidente, mentre Marco Bombarda continuerà ad essere il direttore del business.

George Weston, ad Abf, ha detto: "E' un'occasione meravigliosa per diventare i custodi di un prodotto italiano con così grande reputazione, abbiamo piani di crescita ambiziosi in tutto il mondo". E Mazzetti aggiunge: "Questa operazione conferma che le aziende dotate di Igp esercitano grande attrattività nei confronti dei gruppi internazionali".

Ebbene, non tutti si dicono tranquilli, a partire dalle associazioni degli agricoltori e dalla sinistra. "Ci auguriamo che il cambiamento di proprietà da mani italiane a mani estere non significhi lo spostamento delle fonti di approvvigionamento della materia prima a danno dei coltivatori dell'Emilia-Romagna che offrono il prodotto agricolo di più alto standard qualitativo", è l'auspicio del presidente di Coldiretti Emilia-Romagna, Mauro Tonello.

Acetum spa produce anche glasse balsamiche, aceto di vino e di mela e altri condimenti. L'Aceto Balsamico di Modena ricorda infime Coldiretti è forse anche il prodotto italiano Igp più imitato al mondo dopo prodotti Dop come Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma. Si tratta di un attestato legato alla territorialità e che permane solo se la produzione non viene spostata dal sito.