Juventus-Fiorentina, Allegri: 'Gioca Szczesny. Lo Scudetto...'

Juventus-Fiorentina, Allegri: 'Gioca Szczesny. Lo Scudetto...'

È terminata da pochissimi minuti la canonica conferenza stampa di vigilia di Massimiliano Allegri.

90 PUNTI PER LO SCUDETTO - "L'importante è vincere le partite con le così dette medio piccole perché sono partite imporanti".

Stessa difesa di Reggio Emilia (Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro)? "Nessuna formula, metterò in campo la squadra in base agli uomini". Il polacco infatti sarà titolare nella sfida contro la Fiorentina. A fare da riferimento offensivo ci sarà probabilmente il Pipita Higuain, anche se Allegri potrebbe decidere di tenerlo a riposo almeno inizialmente...

Juventus, il dopo Buffon è iniziato - La Juventus sarebbe anche pronta a pagare la clausola da 75 milioni di euro, ma il giocatore de Milan già la scorsa estate ha rifiutato il trasferimento a Torino e potrebbe farlo anche in futuro.

L'allenatore della Juve ha subito fatto il punto della situazione sulla lotta per il titolo, che a suo giudizio si vincerà a quota 90 punti: "La classifica comincerà ad allungarsi verso la decima giornata, per ora si viaggia tutti tranquillamente insieme".

KHEDIRA - "Ci vorranno ancora una decina di giorni per il suo ritorno con la squadra".

" Higuain è tranquillo, agli attaccanti capitano momenti così".

FIORENTINA - "Secondo me hanno fatto un ottimo lavoro, chiudendo un ciclo e aprendone un altro con giovani molto tecnici".

Szczesny? Già da prime sette-otto d'Europa? Sono ben organizzati e allenati molto bene.

Che gara si aspetta dalla Fiorentina? Sarà un match complicato, loro hanno entusiasmo e poche pressioni, noi dobbiamo vincere giocando bene e difendendoci bene. Serve grande rispetto. Dobbiamo giocare bene, fare una buona fase difensiva e dare una prova di solidità, portando a casa il risultato. Ed ecco allora che, come svelato da Tuttosport, la Juventus ha avuto contatti con l'entourage di Jan Oblak, portiere dell'Atletico Madrid. E' un momento imporante, non possiamo sbagliare.

Si aspettava impatto di Matuidi, già così presto? Deve abituarsi, alla Juve per conquistare lo spazio. "Positivo, in crescita. Domenica, quando è entrato, ha fatto bene. Una palla giocato alla Juventus pesa di più delle altre". Senza di lui giocherò con Dybala o Mandzukic. "Questo significa che è un calciatore forte". Pjanic? Cresce a livello mentale, perde meno palloni, gioca palloni più pesanti. "Il periodo di ambientamento è superato ma è normale che un giocatore arrivato dall'estero abbia difficoltà ad inserirsi nel campionato italiano".

Non so, devo decidere.