Juventus, Allegri: "Siamo all'inizio. Gioca Szczesny, Bernardeschi può entrare"

Juventus, Allegri:

Massimiliano Allegri, nel corso della classifica conferenza stampa di vigilia, ha presentato l'incontro: "Siamo alla quinta giornata, la classifica comincia ad allungarsi intorno alla decima". Per Bernardeschi devo valutare alcune situazioni e l'allenamento di oggi mi darà ulteriori indicazioni. Dall'altra c'è Biraghi, difensore toscano, che risponde: "Non andiamo a Torino già battuti". Stiamo bene fisicamente ma devo tenere in considerazione il calendario. Secondo gli scommettitori, insomma, sarà veramente dura per la Viola fare punti a Torino. Vinto e pareggiato con il Napoli. "Di sicuro c'è, che servono 90 punti per vincere". Abbiamo il problema di De Sciglio che si era quasi ritrovato facendo un bel primo tempo a Barcellona e l'abbiamo perso per 40 giorni. A livello difensivo, invece, meno bene. La cosa che noi dobbiamo migliorare è la gestione della partita. A Barcellona ci hanno puniti, con il Sassuolo ci siamo distratti e abbiamo preso un gol di troppo. Quei momenti vanno gestiti meglio e la stagione passa da quei momenti.

Higuain in campo domani? Allegri continua a difendere Higuain a spada tratta: "Ha fatto due gol in quattro partite".

Qualche novità anche per Pioli. Può giocare lui, può giocare Mandzukic. "Nessuna formula, metterò in campo la squadra in base agli uomini". Il tedesco è tornato e sono curioso di vederlo all'opera. "È un giocatore che mi permette di giocare anche a tre dietro".

Buffon riposa, scelte programmate?

Come sta Khedira? Chiellini? Succede che gli attaccanti hanno dei momenti in cui non segnano, l'anno scorso Dybala non ha segnato per tante partite ma fa parte della stagione. "E lì che non bisogna non prendere tiri e ripartire". Modulo a specchio 4-2-3-1 per i due allenatori. "Chiesa è uno dei più bravi che abbiamo in Italia, avrà sicuramente un futuro importante".

Domani contro la Fiorentina, dunque, sarà ancora 4-2-3-1 con la possibilità di vedere Szczesny tra i pali al posto di capitan Buffon. Dilemma formazione, con tre gare in una settimana e il derby che incombe. Sono giovani, hanno entusiasmo e poco pressioni.

Bernardeschi, come giudica il suo atterraggio nel mondo Juventus?

La Juventus sin qui ha solo saputo vincere. Deve abituarsi, alla Juve per conquistare lo spazio. È più responsabile. Gioca palloni pesanti e in fase di non possesso intercetta molte palle. Non so se giocherà lui o Cuadrado o Mandzukic, non ho deciso.

Su Pjanic e Douglas Costa: "Miralem sta crescendo molto soprattutto a livello mentale".

DOUGLAS COSTA - "Ho una certezza in più perché ha avuto un momento di ambientamento - anche ai carichi di lavoro -: sarà importante per l'annata. È uno di quelli che domani può partire titolare".