Juve, col Chievo sarà ampio turnover

Sul Chievo: "E' una squadra che da anni fa ottimi risultati e si salva sempre in anticipo, è molto organizzata ed è ottimamente allenata da Maran". E' difficile affrontarla soprattutto in questa prima parte di stagione dove ha già vinto una partita a Udine, dove ha perso all'ultimo minuto in casa con la Lazio giocando una buona partita. Higuain non è stato convocato in Nazionale e questo gli ha fatto bene, dal punto di vista fisico la condizione è ottimale, sotto il profilo mentale adesso deve avere l'obiettivo di riconquistare la Nazionale. Bentancur si sta inserendo bene e può essere compatibile con Pjanic. Parecchie le indicazioni per il fantacalcio: "Domani gioca Szczesny in porta".

Fare turnover? Adesso si pensa solo al Chievo, al momento è questa la partita più importante non quella con il Barcellona. Barzagli rientra oggi, gli abbiamo dato due giorni di riposo, si aggrega alla squadra e quindi sarà a disposizione. "La teoria non conta niente, se a fine stagione la squadra avrà fatto una stagione importante, e per stagione importante voglio intendo arrivare a marzo essendo in corsa ancora in tutte le competizioni, anche se quest'anno la Coppa Italia la giocheremo prima perché già a dicembre saremo in campo per i quarti di finale". Però dovrò valutare oggi. Matuidi è un giocatore internazionale, non è che lo scopro io. "Douglas Costa? E' un giocatore straordinario, ha qualità tecniche e di velocità, uno dei pochi al mondo che salta l'uomo, aveva bisogno di adattarsi ai metodi di allenamento e lo ha fatto, è stato e sarà un acquisto importante per la Juventus". Però ha bisogno di fare un percorso come hanno avuto bisogno di fare il percorso i giocatori giovani che sono arrivati negli precedenti alla Juventus. Mi è dispiaciuto molto lasciarlo fuori, sarà importante in campionato e ci sarà una seconda lista a gennaio. Una sfida stellare nella quale Allegri dovrà fare a meno di un big: come spiega 'Tuttosport', si tratta di Khedira.