Inter, è morto l'ex allenatore Eugenio Bersellini: vinse lo Scudetto nel 1980

Inter, è morto l'ex allenatore Eugenio Bersellini: vinse lo Scudetto nel 1980

È morto a Prato l'allenatore Eugenio Bersellini (nella foto con Romeo Anconetani). La camera ardente è stata allestita nella sede della Misericordia con apertura al pubblico dalle 17. Nella sua carriera vanta 490 panchine nella Serie A italiana (148 vittorie, 197 pareggi e 145 sconfitte). Quindi le proficue e vincenti esperienze alla Sampdoria, in due riprese, la seconda delle quali durante la prima era Mantovani, allenando i giovani Roberto Mancini (con il quale non mancò qualche contrasto) e Gianluca Vialli, vincendo una Coppa Italia, e con l'Inter, club con cui Bersellini conquistò lo scudetto nel 1980 e due Coppe Italia, nel 1978 e nel 1982. Proprio per il suo carattere tosto litigò con Beccalossi, talentuoso trequartista dell'Inter, che fu prima messo fuori squadra e poi reintegrato.

Bersellini è ricordato con affetto anche dai tifosi del Torino, allenato tra il 1982 e l'84, in particolare per lo storico derby vinto in rimonta il 27 marzo 1983 grazie ai tre gol in due minuti di Dossena, Bonesso e Torrisi. La società è vicina al dolore della famiglia. Aveva 81 anni. In Serie A, dove ha debuttato come tecnico negli anni 70 con il Cesena, è stato allenatore dell'Inter, che guidò alla conquista dello scudetto '79-'80, il dodicesimo della storia nerazzurra, e di due Coppa Italia nelle stagioni 1977-1978 e 1981-1982.