Inter, addio al trequartista: Spalletti pensa al 4-3-3 o al 4-4-2

Inter, addio al trequartista: Spalletti pensa al 4-3-3 o al 4-4-2

Dunque la domanda che potrebbe interessare le migliaia di tifosi che attendono il fischio di inizio del Vigorito è: come vedere la sfida tra Benevento ed Inter in streaming, ovviamente scegliendo le soluzioni legali, pur senza possedere un abbonamento alla paytv? I nerazzurri arrivano in Campania dopo gare non certo esaltanti, ai milanesi serve una vittoria ma anche una prestazione migliore rispetto alle precedenti. La squadra di Marco Baroni è l'unica dell'attuale Serie A a non essere stata mai trafitta dai gol di Maurito (che non ha mai affrontato i campani prima), che punta al ritorno al gol per fare 20 su 20 e trascrivere l'unica squadra dell'attuale Serie A mancante alla sua speciale lista di vittime. "In questo dobbiamo fare di più, soprattutto se siamo l'Inter". Questo ci obbliga a non abbassare la guardia ma anche ad avere una velocità di pensiero superiore per essere meno prevedibili.

Nei trequartisti alternati è mancata un po' di cattiveria? Icardi? Sto cercando la velocità di esecuzione e di pensiero.

"Siamo entrati a far parte di una squadra conosciuta nel mondo grazie a giocatori come loro, ringraziamo per i complimenti ma sappiamo di doverci meritare lo stare dentro un quadro del genere". Benevento che cercherà di contenere gli attaccanti dell'Inter, schierando una difesa a 4, composta da Letizia, Venuti, Costa, Di Chiara. Non mi dà fastidio, ognuno può dare la definizione che vuole. Su Juventus e Napoli: "Sono fortissime, a livello individuale e collettivo". Dobbiamo però essere più creativi nel gioco che presentiamo. "Il Napoli fa sempre le solite cose, però ha talmente tanta qualità che riesce a mantenere una qualità pazzesca, fa tutto bene e ad alta velocità". La Juve cambia pelle più volte. Prima di tutto abbiamo il privilegio di avere un gruppo di giocatori che sta recependo e sta dalla nostra parte, è convinta che sia la strada giusta.

Ringraziamo per le belle parole, ma ce le dobbiamo meritare. I nostri calciatori hanno l'attenzione e la determinazione per fare un percorso importante. "Dal punto di vista dell'impegno il voto è stato massimo, da quello del risultato no. Noi vogliamo andare più avanti".

Icardi ha fatto molta fatica: cos'è successo?

Non vedo un calciatore involuto o in difficoltà. A Icardi chiedo di tornare un po' di più perché ne trarrà vantaggio anche lui. Ora c'è il fatto della trequarti che va occupata con più continuità, bisogna prendersi un po' di scomodo perché gli spazi sono stretti. "Lì è tra i più forti che ho visto". "Poi ho anche ascoltato i suoi consigli sul calcio".