Europa, Francia: potrebbe presto trovarsi a portata missili Nord Corea

Europa, Francia: potrebbe presto trovarsi a portata missili Nord Corea

È l'allarme lanciato dal ministro francese della Difesa, Florence Parly, in un discorso ai militari e parlamentari transalpini all'Università estiva di Difesa a Tolone.

I missili della Corea del Nord potrebbero presto essere in grado di raggiungere l'Europa.

"Lo scenario di un'escalation verso un conflitto di ampia portata non può essere escluso - ha avvertito - L'Europa rischia di finire nel raggio dei missili di Kim Jong-un prima del previsto". Gli avvertimenti della Francia, del resto, si aggiungono alle preoccupazioni degli altri grandi leader mondiali. Lo ha annunciato il governo di Tokyo, precisando che Abe e Putin si parleranno a margine del Forum economico di Vladivostok, al quale e' previsto che ci siano anche rappresentanti della Corea del Nord. Occorrerà dunque, secondo il presidente russo, una soluzione alternativa e ben più concreta. "Potrebbe portare a una catastrofe globale". Inoltre ha sottolineato che le durissime sanzioni accennate dal presidente americano Donald Trump (con conseguente rottura totale con i partner commerciale dei norcoreani, primi tra tutti proprio la Cina) sarebbero insensate, soprattutto perché tra Mosca e la Corea del Nord "gli scambi commerciali sono praticamente pari a zero".

Putin non ha poi risparmiato una bacchettata agli Usa: "Tutti ricordano bene cosa è successo in Iraq". Putin consiglia di non insistere sull'"isteria militare" nei confronti della Corea del Nord e, dopo contatti con i leader di Corea del Sud e Giappone, insiste sulla ricerca del dialogo. Parole di Han Tae Song, ambasciatore nordcoreano presso l'Onu a Ginevra, intervenuto a una conferenza delle nazioni unite sul disarmo, due giorni dopo il sesto test nucleare. In precedenza fonti dell'agenzia Asia Business Daily avevano riferito che un missile intercontinentale e' stato spostato verso la costa occidentale nordcoreana. "La nostra pazienza non è infinita", ha tuonato però l'ambasciatrice di Washington nel Palazzo di vetro. Intanto Seul si attrezza per proteggersi da eventuali azioni di Kim, con simulazioni di attacchi con bombardamenti aerei e in data odierna con esercitazione di artiglieria in mare.