E45, finisce giù dal cavalcavia: perde la vita noto imprenditore umbertidese

Un imprenditore di 61 anni, Giuseppe Codovini di Umbertide, è morto in un incidente stradale avvenuto sulla E45 a Sansepolcro.

Quando Codovini ha perso il controllo, l'auto è andata a impattare contro il new jersey centrale e poi è rimbalzata verso l'esterno, sfondando il guard-rail e precipitando per trenta metri nella scarpata, finendo la sua corsa in uno spazzio con al centro una piccola capanna agricola.

La Maserati sulla quale viaggiava ha sbandato, andando a sbattere sul guard rail laterale per poi volare giù da un cavalcavia. E' stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco della caserma di Arezzo e dei volontari di Sansepolcro per liberare il corpo della vittima dalle lamiere dell'auto.

I soccorritori del 118 hanno potuto solo constatarne il decesso, l'uomo è rimasto incastrato nell'abitacolo distrutto della sua auto. Nel 2016 ha ricevuto a Milano il premio "Imprenditore dell'anno", promosso da Ernst&Young, nella categoria 'Industrial products', destinato a coloro che che con ingegno e perseveranza hanno creato e sostenuto con successo la crescita della propria azienda. A lavorare sulla ricostruzione della dinamica la polizia stradale di Città di Castello.

Giuseppe Codovini era direttore generale e azionisti della Tiberina Holding, azienda di automotive fornitrice di molte aziende automobilistiche, principalmente Fiat ma anche Bmw e Daimler Benz (Mercedes), con tremila dipendenti.