Di Francesco elogia la Roma: "Soddisfatto della crescita. Su Dzeko…"

Di Francesco elogia la Roma:

"Questi mesi mi hanno insegnato il valore del sacrificio, del lavoro, e mi hanno raddoppiato gli affetti delle persone che mi sono state vicino in questo brutto periodo - racconta a Sky Sport - Il momento più delicato?"

"Io sono qui per facilitare i giocatori non per complicare loro la vita". Lo farà domani, contro il Verona, dopo quasi un anno ai box: nell'ottobre 2016 la rottura del crociato, poi, a febbraio, la ricaduta e la nuova operazione. Sono contento per Florenzi il suo rientro è importante sia per noi che per la nazionale. La mia duttilità? Dove gioco non ho problema, cercherò di meritarmi il mio spazio. L'infortunio? Mia moglie e mia figlia mi hanno aiutato tantissimo e non finirò mai di ringraziarle, non vedo l'ora di tornare a casa ad abbracciarle. Dal punto di vista atletico si può solo migliorare, oggi ho cambiato 5 giocatori e se si va avanti di 2-3 gol la gestione è più facile. Oggi ho fatto 5 cambi. Oggi abbiamo creato tanto e lo volevo dall'inizio. "Ci siamo chiariti subito, era uno sfogo legato alla sua prestazione.Abbiamo avuto 20 minuti di sofferenza contro l'Atletico, ma si è parlato troppo di quella partita" - le parole del tecnico giallorosso a 'Mediaset Premium'. Alone di scetticismo? Ci accompagnerà sempre ai primi risultati negativi, voglio solo essere positivo e serve creare entusiasmo, portando la gente allo stadio e facendo giocate spensierate, con la voglia di far male all'avversario. Sono soddisfatto della crescita e delle linee di passaggio. Guardando poi alle statistiche, stasera la Roma ha effettuato ben 30 tiri verso la porta degli scaligeri, e questo è un dato che mancava addirittura dal 2013: "Ogni partita nasconde grandi insidie, bisogna saperle affrontare col piglio giusto".