#CrotoneInter, Skriniar: "Vittoria importante, ma non abbiamo fatto una gran gara"

#CrotoneInter, Skriniar:

Dopo un'occasione per Tonev, i nerazzurri si rendono pericolosi con Perisic, ma il suo tiro è parato da Cordaz. Al secondo gol ho fatto un pochino di lingua ai miei collaboratori.

Si apre con l'anticipo delle 15:00 la quarta giornata di Serie A.

Primo tempo avaro di emozioni all'Ezio Scida con il Crotone che ha offerto una prova solida, soprattutto di rimessa, ma che al tempo stesso confeziona la migliore occasione della partita con Tonev. Io come Del Piero con la linguaccia? Non ho fatto niente di male - la spiegazione dell'allenatore nerazzurro - Handanovic?

Ore 16:42 - L'Inter passa in vantaggio al minuto 82 con Skriniar: caparbio lo slovacco che raccoglie la torre di Vecino punizione da sinistra, approfitta di un rimpallo e trova la zampata vincente rasoterra a beffare Cordaz. A Luciano Spalletti non era mai capitato di partire con quattro successi consecutivi e per larghi tratti della partita sembrava che nemmeno stavolta fosse la volta buona: troppo lenta, statica e prevedibile la manovra della sua squadra, con Mauro Icardi nel nuovo look biondo assolutamente inconsistente e João Mário sprecone nell'unica azione degna di nota del primo tempo. Pesante ko per il Crotone che aveva accarezzato il risultato positivo. Che effetto mi fa la classifica? "Ci aspettavamo una partita così, ma abbiamo saputo soffrire e colpire al momento giusto". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Una partita equilibrata che ha visto molte occasioni da una parte all'altra con il Crotone che ha sfiorato il gol del vantaggio, superlativo in quelle occasioni Handanovic. "Dopo averlo conosciuto dopo due settimane ci siamo subito fidati di lui". "Paragone con Rudiger? Sono due giocatori diversi, ma meglio non averli contro".