Crotone a picco contro l'Atalanta, è crisi nera per i pitagorici?

Crotone a picco contro l'Atalanta, è crisi nera per i pitagorici?

Domani alle 20:45, infatti, la squadra bergamasca incontrerà il Crotone di mister Nicola (qui le probabili formazioni di Atalanta-Crotone).

Quella contro i bergamaschi sarà la seconda delle tre gare nel giro di una settimana che attendono gli squali, forcing che si concluderà domenica in casa contro la matricola Benevento, ma tutto ciò sembra non destare particolari preoccupazioni in casa rossoblù: "Nella mia mentalità la partita più importante è sempre quella che viene dopo - spiega l'allenatore -, come sempre farò giocare chi credo possa darmi qualcosa in più in termini di qualità fisiche, tecniche e mentali. Ieri e oggi, per esempio, abbiamo lavorato su due campi, concentrandoci in particolare su alcuni accorgimenti tattici che ci potranno essere utili contro l'Atalanta". Il Chievo? E' una squadra consolidata nel tempo e che entra in forma subito al via della stagione. Sulla situazione infortunati, oltre all'indisponibile Nalini, si valutano le condizioni del terzino Martella. Ha elementi molto forti, ha costruito un percorso con i giovani e può ruotare gli uomini senza fare differenze. Ma l'attualità impone di mettere da parte i sentimenti, perchè l'Atalanta, come del resto il Crotone, hanno bisogno di punti per arricchire le rispettive classifiche. Gioca un calcio aggressivo, quasi sempre al limite del fallo.

4 presenze, 1 punto e 0 gol segnati. Leggo di problemi a fare gol ma io ho fiducia nei ragazzi.