Champions Napoli, Sarri: "Hamsik è insostituibile". Milik: "Ora più forte"

Champions Napoli, Sarri:

SHAKHTAR DONETSK-NAPOLI, SARRI IN CONFERENZA STAMPA- E' finita l'attesa per l'esordio in Champions League del Napoli: domani sera gli azzurri scenderanno in campo contro lo Shakhtar Donetsk.

Callejon, Milik e Mertens insieme, opzione da escludere? Il tecnico del Napoli difende il suo capitano a spada tratta: " Lo supporto nei momenti difficili perché so che poi mi darà il 101%. Quanto alle sostituzioni di Hamsik, per me lui è imprescindibile: "esce tutte le partite proprio perché voglio preservarlo". È una supposizione sua, basata sulla sua conoscenza del mercato. "C'è da pensare partita per partita ed essere concentrati su quello".

"Domani mattina non interessa al pubblico ucraino se ci alleniamo o meno, sono affari nostri". Lo Shakhtar è una squadra forte, poco conosciuta in Italia probabilmente, ma abituata a fare la partita.

"Posso confermarvi che il girone è molto duro". Lo stesso Sarri in conferenza è stato chiaro aprendo a più soluzioni sul fronte offensivo visto il rientro in grande spolvero di Milik che scalpita per trovare un posto in squadra. Io preferisco quando giochiamo bene per 90 minuti, non per 40. "Faremo di tutto per vincere". Il nostro obiettivo è avere la partita in mano dal primo all'ultimo minuto. Sotto quest'aspetto sono più forte.

"Non è un problema fisico, corriamo più degli avversari e lo facciamo soprattutto nel secondo tempo". I dati in nostro possesso sono positivi, ma il calendario non ci aiuta con dieci giorni di nazionali e non ti puoi allenare in vista delle gare ogni tre giorni. Scudetto? Fin'ora il Napoli è stato una macchina perfetta, in campo mostra un equilibrio e una maturità che l'anno scorso non aveva, è una splendida squadra che ora ha una fiducia che le consente di poter lottare per il titolo.