Celta Vigo multato per pochi spettatori allo stadio

Celta Vigo multato per pochi spettatori allo stadio

L'accordo firmato dai club con le televisioni, infatti, prevede il riempimento di almeno il 70% della capienza totale dello stadio, requisito che il Celta non è riuscito a soddisfare contro Real Sociedad (16.961 spettatori) e Deportivo Alaves (17.384), a fronte di 29mila posti disponibili nell'impianto.

Il Celta per evitare di accumulare multe, da parte della LFP, ha ridotto il prezzo dei biglietti per la gara Celta-Getafe (sperando di poter aumentare le presenze allo stadio). I 17mila spettatori circa delle prime due gare interne non sono stati sufficienti.

In Italia una norma del genere sarebbe inapplicabile: per fare un raffronto usando i numeri del 2016/17, solo Juventus e Cagliari hanno mantenuto medie di riempimento pari o superiori al 70%: rispettivamente 95% e 81%, mentre Udinese e Torino hanno sfiorato la percentuale chiave in Spagna. La Liga spagnola non ha esitato a sanzionare il club galiziano perché nelle prime due partite casalinghe del campionato l'Estadio Balaídos non è stato riempito a sufficienza dai celtarras. Le speranze cinesi che hanno investito i tifosi di Inter e Milan hanno portato più tifosi allo stadio, nonostante è da tempo che non si vede un San Siro pieno; stessa cosa per l'Olimpico. Dopo di loro il baratro, dal momento che ben dodici squadre si sono assestate sotto il 60%. In coda Lazio (31), Palermo (36) e Chievo (43).