Benevento, il presidente Vigorito: "Speriamo di sbloccarci con la Roma"

Benevento, il presidente Vigorito:

C'è stato un cocktail perfetto fatto dal barman Sarri ad influire sulla gara: "una formazione perfetta, noi non siamo il Real Madrid o lo Shakhtar". Sapevamo che sarebbe stato difficile fare risultato: poco fa ascoltavo in tv che il Napoli nelle ultime 30 partite in campionato ha perso solo una volta e nelle ultime 7 ha sempre segnato almeno 3 gol.

Intervenuto a La Domenica Sportiva, Oreste Vigorito, patron del Benevento, ha rilasciato alcune dichiarazione nella serata di ieri, dopo il match e la batosta subita dal Napoli. Poche chance di vedere in campo invece D'Alessandro, ancora alle prese con l'ematoma procuratogli dalla ginocchiata rimediata contro il Torino.

Vigorito rivela che "l'allenatore ha fatto una riunione con i calciatori per avere qualche spiegazione". Ha risposto alle domande sulla sconfitta della sua squadra con forte ironia, prendendosi in giro sulle proprie condizioni di salute e sull'origine di San Gennaro, invocato anche dai tifosi beneventani prima della partita di ieri. La squadra di Baroni ha bisogno di tre punti soprattutto per ritrovare la fiducia nei propri mezzi. La fiducia non viene mai meno improvvisamente, continueremo la strada con lallenatore attuale che dovrà trovare una soluzione ai problemi. "De Zerbi? Le voci nascono per vendere i giornali, ognuno fa il suo mestiere, io non ho mai pensato di cambiare tecnico, speriamo di riuscire a sbloccarci con la Roma". Nel tragitto del pullman allo stadio i napoletani hanno applaudito il Benevento e questa atmosfera vorrei restasse tale perché poi andare allo stadio è un momento di gioia, anche se poi si va via con una borsa piena di palloni.