Ausilio: "Icardi? Non escludo rinnovo. Inter oggi serve il cuore"

Ausilio:

Intervistato da "Premium Sport" il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha parlato del match di oggi pomeriggio contro il Crotone, ma anche del possibile rinnovo del contratto di Mauro Icardi. Clausola su Icardi? Fino allo scorso anno sembrava una clausola mostruosa, fino a quando c'è voglia di stare insieme le clausole contano poco, noi siamo felici con lui e lui con noi.

Su Icardi ieri Spalletti ha detto la clausola dovrebbe essere a livello di tutti i top player come Isco, 700 milioni o tu la toglieresti proprio? . Lui è un giocatore dell'Inter, il capitano e noi lo teniamo stretto.

"Mauro vale tantissimo, ha un contratto lungo e probabilmente in futuro diventerà ancora più lungo". Non escludo che si possa ancora ritoccare il contratto, ma questi sono particolari: quando si vuole stare assieme non ci sono problemi.

Abbiamo costruito qualcosa di importante, stiamo lavorando, non abbiamo fatto ancora nulla di eccezionale, stiamo lavorando in modo serio che è la cosa più importante. Negli ultimi anni l'abbiamo ritoccato almeno tre volte e non è escluso che si possa fare di nuovo.

È normale che i risultati ci danno fiducia e convinzione su quello che si sta facendo. Conta la posizione dopo 38 giornate. "Una squadra con gli obiettivi come l'Inter non può sbagliare gare come questa". I capelli? Non è il mio tipo, l'importante è che continui a fare sempre quello che ha fatto. "A me non piace, ma se continua a segnare va bene anche così".