Allegri, non possiamo copiare il Barça

Allegri, non possiamo copiare il Barça

In attesa del lunch match di domani tra Sassuolo e Juventus, Massimiliano Allegri ha fatto il punto della situazione nella conferenza stampa di oggi pomeriggio. Bisognava solamente continuare come abbiamo fatto nel primo tempo anche nel secondo tempo, perché le partite non finiscono e perché c'è sempre tempo per poter recuperare. "È stata una partita da cui trarre insegnamenti - spiega il tecnico bianconero -: noi dobbiamo fare quello che sappiamo, quello che conosciamo meglio, non possiamo giocare come il Barcellona". Nel primo tempo a Barcellona ha fatto una buona partita, così come tutta la squadra, ma perchè abbiamo giocato di squadra. "Con le nostre qualità tecniche e rimanendo attaccati alla partita possiamo giocare contro queste squadre e batterle".

Khedira e Marchisio out, Pjanic e Matuidi titolari in Sassuolo-Juventus.

Fa la conta degli assenti: Marchisio, Pjaca e Khedira. E l'impegno che si preso e' stato veramente cospicuo, un grazie immenso!. Parla di Higuain: "Deve giocare come sa, l'esclusione dalla Nazionale argentina sarà da stimolo per lui, per migliorare l'annata dello scorso anno". Ma Allegri non sembra proprio voler provare a dare questa svolta alla sua Juventus: "non è difficile reagire dopo la sconfitta di Barcellona, basta pensare a quello che abbiamo sbagliato. Fin qui ne abbiamo vinte tre su tre". "Paulo non è stanco, come tutta la squadra nel primo tempo ha fattobene a Barcellona". L'anno scorso ha giocato bene col Barcellona ed è stato determinante col Monaco. Martedì ha fatto un buon primo tempo e nel secondo tempo non abbiamo giocato da squadra.

Chiosa finale di Max Allegri sulla formazione. Il terzo uomo d'attacco dovrebbe essere Cuadrado anche se c'è Bernardeschi che "Si gioca il posto con Cuadrado domani, sta crescendo e dovrà farsi trovare pronto perché non posso farne giocare sempre undici". Quella di domani è la prima partita di un ciclo importante, tre partite Sassuolo-Fiorentina-Torino, per poi ributtarsi in Champions. Ha poi aggiunto: "Non abbiamo ancora la migliore condizione e sarebbe un disastro per il resto della stagione se la trovassimo ora".