Allegri, con il Torino derby complicato

Allegri, con il Torino derby complicato

La Juventus, reduce da cinque successi consecutivi, attesa alla prova del derby.

La conferenza stampa di Massimiliano Allegri alla vigilia di Juventus-Torino: "Non devo gestire Higuain, ha la fiducia di tutto l'ambiente".

"Il Torino ha completato una rosa che può ambire ad arrivare nelle prime sei posizioni". Sarà una partita complicata, il Toro è una squadra forte. Anche se le altre squadre, Milan, Roma, Inter e soprattutto Napoli hanno tantissima qualità e possono vincere lo scudetto.

Per Allegri c'è anche spazio per un commento su Belotti: "Un giovane che sta migliorando, non so se vale e spenderei 100 milioni".

Belotti e Ljajic giocatori da seguire con maggiore attenzione: "Hanno qualità fisiche e tecniche importanti, ma noi abbiamo dei buoni difensori per fermarli". Vincere non è normale, è sempre una cosa straordinaria. Ogni anno che parte è diverso sempre da quello precedente. Non l'ha mai fatto nessuno oltre al Lione. Il match con i granata vale tutti i big match di quest'anno, non è secondo nemmeno alla Champions. Già con la Fiorentina ha fatto progressi, attaccando l'area in modo migliore. Ci sono tante partite da giocare: "una volta starà fuori Dybala, un'altra Higuain, un'altra Mandzukic.". Dovranno essere bravi i miei ragazzi a non rovinarmi la media.

"

"Vi spiego la rabbia di mercoledì."

". Per rispondere alla domanda non credo che sul suo morale pesi la non convocazione di Sampaoli: "gli fa bene allenarsi con noi, deve essere uno stimolo importante per reagire in maniera positiva". Lo farò recuperare così lo avrò più fresco mercoledì. Potremo fare la differenza con la nostra regolarità, solidità e volontà, se molliamo un po' le altre si avvicinano. "E poi questi periodi capitano a tutti gli attaccanti, ma noi lo aiuteremo, e lui si sbloccherà". La regola è che ognuno le tira dal proprio lato, anche se non puoi mai sapere quante ne capiteranno da un lato e quante dall'altro. Hoewedes è fuori, entro domani verrà valutata l'entità. Io l'allenatore più vincente dopo Lippi e Trapattoni in bianconero? Da quando quest'ultimo è arrivato ha detto forse quattro parole, ma quanto corre e quanto è intelligente. Ed è facile lavorare con calciatori così. E, a proposito di titolari e non, "Matuidi domani giocherà: con Marchisio e Khedira out, ho solo lui, Pjanic e Bentancur".