Alisson: "Voglio bene a Spalletti, niente rancore. Ora sono decisivo"

Alisson:

Questo però è il calcio e il mister fa le sue scelte. Ad assicurarlo direttamente il numero uno giallorosso ai microfoni di Premium Sport: "Non ho nulla da dire sulla sua gestione dello scorso anno: ho aspettato tanto, è vero, però lui mi ha insegnato molte cose". Ringrazio i compagni che mi hanno aiutato, difendendo in modo cattivo sempre e non lasciando palle pulite all'avversario per tirare in porta.

Grazie a tutti, ai miei compagni che mi hanno aiutato in una gara difficile, lo sapevamo.

Come esce la Roma da questa partita? Abbiamo fatto una partita abbastanza buona, facendo un po' di fatica perchè loro sanno difendere bene ed è difficile trovare spazi. Nel primo tempo abbiamo avuto più possesso senza creare molto. Noi dobbiamo crescere di più.

Sì ma non possiamo lasciare altri punti dietro, specialmente in casa. Qualificazione possibile? Siamo in corsa, abbiamo appena cominciato. Ora pensiamo alla prossima contro il Qarabag: non sappiamo molto cosa troveremo.

Cosa è cambiato tra primo e secondo tempo? Ci sta, non penso siano le condizioni fisiche. Forse l'ultima, su Saul.