Tragedia in moto, addio allo chef irpino Raffele Casale

Tragedia in moto, addio allo chef irpino Raffele Casale

Casale lavorava in un noto ristorante del luogo, vicino al porto di Trani: Lampare al Fortino.

Un altro uomo, di 81 anni, è morto questa mattina in un incidente avvenuto lungo la statale 16 Adriatica, all'altezza dell'uscita di Molfetta.

In passato Casale era stato allievo di Antonino Cannavacciuolo, chef e giudice di "Masterchef Italia", svolgendo uno stage nel ristorante stellato Villa Crespi a Orta San Giulio (Novara). Nato in Irpinia, si trovava alla guida della sua moto quando, per motivi ancora da accertare, si è schiantato contro un palo della luce a Trani.

IL CURRICULUM. Raffaele Casale era arrivato in Puglia poco meno di due anni fa. Aveva lavorato anche un anno e mezzo alla Madonnina del Pescatore, a Senigallia, con Moreno Cedroni, e altri 18 mesi con Gaetano Trovato, lo chef del ristorante Arnolfo di Colle Val D'Elsa, in provincia di Siena. La prima volta alla guida di una cucina nei panni di titolare, prendendo in carico la mission di dare dignità e identità a una cucina in cerca d'autore e in una terra che non era la sua. Nelle sua cucina non mancavano mai il pane cafone e le nocciole vesuviane. Avrebbe compiuto 29 anni il 27 marzo.