Serie C, cinque sostituzioni dalla prossima stagione

Serie C, cinque sostituzioni dalla prossima stagione

Dalla prossima stagione tutte le squadre non professionistiche, ossia quelle che militano nei campionati dalla Serie D fino alla Seconda categoria (la Terza era già interessata da questo regolamento da anni) potranno effettuare ben 5 sostituzioni in una sola partita anziché 3 come da prassi. Cosa cambia in pratica?

Partiamo dal calcio giocato con l'innovazione più consistente: il Consiglio ha infatti deciso che in occasione del prossimo Consiglio Federale chiederà alla FIGC di applicare la circolare dell'IFAB che prevede l'aumento delle sostituzioni da tre a cinque, ad eccezione del futsal che ha una regolamentazione a parte, fatto salvo il regolamento dell'attività giovanile della LND che prevede sempre sette sostituzioni. Soddisfatto il promotore della riforma, il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, che ha dichiarato: "Abbiamo compiuto un passo importante, una conquista ottenuta grazie al lavoro di squadra". Decisioni che vanno intese come una sperimentazione, affidata ancora una volta alla Lega Pro/Serie C, e che riguardano sostanziali modifiche regolamentari del gioco del calcio. "Le cinque sostituzioni rispondono a un'esigenza di cambiamento che sta attraversando il calcio a livello mondiale e l'Italia così fa uno scatto in avanti nel processo di miglioramento". Una novità che potrebbe rivelarsi positiva sopratutto per i più giovani, i quali avranno più spazio per debuttare con le formazioni maggiori.