Roma, Monchi su Mahrez: "Ottimista. È l'offerta più alta della nostra storia"

Roma, Monchi su Mahrez:

L'attaccante, fortemente voluto in giallorosso da Di Francesco, sottolinea l'importanza del tecnico nella sua maturazione: "Mi ha fatto cambiare ruolo, mi ha fatto diventare più prima punta". Poi vediamo come vanno le cose. E' un'offerta molto importante. Il giocatore ha espresso la propria volontà pubblicamente, ma è giusto che rispetti il suo club. "Non ho altre opzioni che rispettare il desiderio del Leicester.".

Monchi: "Spero in una crescita rispetto alla tournée negli Stati Uniti". Nelle amichevoli conta più il progresso che il risultato. "Mi auguro questo, se arriva una vittoria meglio ancora". In questi due anni ha Sassuolo sono migliorato tanto.

De Sanctis: "E' un ottimo acquisto, pure non trattandosi di un calciatore".

Non ci sono contatti o alcun tipo di riscontro alle notizie degli ultimi giorni. "Siamo concentrati solamente nel completare la squadra con l'arrivo di un esterno d'attacco e non c'è altro da dire.". Ci parlo spesso perché è vuole sapere come sta la squadra. "E' una sensazione magnifica.". L'esordio? So che la Roma ha uno stadio bellissimo e una tifoseria calda, sono carico. Defrel ha mostrato grande volontà di venire alla Roma nonostante su di lui ci fossero club di Premier League. Per me, anche se arrivano altri giocatori, sarà un gruppo anche nei campionati precedenti, la squadra può vincerlo. Se arrivasse alla Roma sarebbe un enorme salto di qualità per il giocatore, ma anche un valore aggiunto per la Roma: al fantacalcio non può mancare.

"Il mio procuratore mi aveva detto dell'interesse della Roma". Ho deciso con il Sassuolo di rimanere lì, ma ero contento.

Defrel: Potevi venire già a gennaio? "Avevo anche altre offerte, ma in testa avevo soltanto la Roma".

Punta il 20 agosto per prendere l'esterno destro oppure è dell'idea che il mercato dura fino al 31 e quindi non c'è fretta? Punta centrale e all'occorrenza esterno, Defrel si dice "pronto a tutto, a fare del mio meglio dovunque mi impiegherà il mister". So giocare in questo ruolo, da quando sono qui l'ho fatto. Mi sono trovato bene. I miei compagni mi hanno aiutato. "Arriveremo pronti perché stiamo lavorando bene". "Sono pronto a tutto". "Non è la faccio tante volte, magari per un gol importante, ma proverò a non farla più". In Europa League ho fatto gare buone e meno buone. E se la voglia di misurarsi con la Champions è tanta ("è la competizione più importante per un giocatore, mi sento pronto e carico e con questa squadra, se lavoriamo bene, posso fare bene anche in Europa"), altrettanta è quella di sfidare la Juventus e le altre big per il titolo: "E' un dovere puntare allo scudetto, la Roma è una grande squadra e negli scorsi anni ha dimostrato di poter vincere il campionato".