Pellegrini-Detti: le imprese azzurre ai mondiali di nuoto

Pellegrini-Detti: le imprese azzurre ai mondiali di nuoto

Il penultimo di questi Mondiali di nuoto 2017 che hanno regalato grandi soddifazioni all'Italia con la doppietta iridata Pellegrini-Detti nei 200 e negli 800 stile, il bronzo di Paltrinieri (800 stile) e quello della Quadarella (1500 stile).

La terzultima giornata dei Mondiali di Budapest 2017, non è stata positiva per i colori azzurri, che non sono riusciti a conquistare nessuna medaglia. Adesso posso dire di essere in pace. Poi ha annunciato: "Volevo una medaglia, ma non pensavo certo all'oro". Dopo di loro l'altro azzurro in gara sarà Matteo Restivo iscritto di 200 dorso: la sfida in questa disciplina sarà difficile per l'azzurro! "È l'amico Mack Horton (con cui Greg si allenerà in Australia) a lanciare lo sprint in questa finale, con un 100m tirato al massimo che porta gli atleti sotto il record del mondo dell'assente Sun Yang, ma Gregorio Paltrinieri prende il comando delle operazioni ai 200m e non lo lascia più: "il ritmo del carpigiano, che oscilla tra i 58" e 59" per ogni 100m, è inesorabile e difficilmente sostenibile per tutti gli avversari tranne Romanchuk, che si attacca a mò di ombra all'azzurro. "Quando ho visto il tabellone non potevo crederci". Ora chiuderò qui con la mista: "ormai sto rinviando i festeggiamenti di mezza giornata in mezza giornata, ma prima o poi arriveranno, tranquilli", ha dichiarato la 'Divina' dopo la gara di ieri, come riportato da La Gazzetta dello Sport. Sapevamo che per il podio onestamente doveva accadere soltanto un miracolo, comunque eravamo gasati dal fatto che molte Nazionali non avevano cambiato formazione rispetto al mattino. Secondo posto e record europeo per la Russia con 3'53 " 38. Gabriele Detti non sta nella pelle per quanto accaduto: "Sono più che felice".