Mumbai, crolla palazzo: 40 sepolti In Asia 1200 morti per le inondazioni

Mumbai, crolla palazzo: 40 sepolti In Asia 1200 morti per le inondazioni

Durante la notte a Mumbai (India) un palazzo storico di 5 piani (costruito più di un secolo fa) è crollato a causa dell'erosione delle fondamenta portata dall'acqua, al suo interno si teme ci siano almeno 40 persone tra le quali anche bambini. Le operazioni di recupero sono rese complicate non solo dal tempo che ha paralizzato Mumbai, ma dalla posizione del palazzo, ubicato in un groviglio di viuzze strette e anguste che hanno reso difficile l'ingresso degli escavatori: dodici veicoli dei vigili del fuoco, ambulanze e una squadra della National Disaster Response Force stanno lavorando per raggiungere le persone sepolte. E' il nuovo bilancio delle ricerche tra le macerie sotto cui sono intrappolate decine di persone.

Almeno sette persone sono morte e 40 sono ancora intrappolate a causa del crollo di una palazzina a Mumbai, capitale dell'India.

Il palazzo si trova in una zona residenziale molto popolata nota come Bhendi Bazaar ed è crollato dopo le intense precipitazioni che nei giorni precedenti hanno causato la morte di 10 persone nella città. Una situazione disastrosa che, nei tre Paesi colpiti, ha costretto alla chiusura 18mila scuole: secondo i dati di Save The Children, due milioni di bambini e adolescenti sono costretti a restare a casa. In Nepal le frane hanno sepolto e ucciso almeno 100 abitanti.