Milan, Montella 'rimanda' André Silva: che indizio sul mercato rossonero

Milan, Montella 'rimanda' André Silva: che indizio sul mercato rossonero

Non c'è una data limite: "La società si è fermata, sta valutando dopo aver lavorato molto". E sul capitano Montella ha proseguito: "Non c'e' un solo capitano per me".

FORMAZIONI CRAIOVA - Per quanto riguarda il Clubul Sportiv Universitatea Craiova, che ricordiamo, è allenato dal milanese Devis Mangia, non dovrebbero esserci molti cambi rispetto alla sfida di una settimana fa in Romania, con il tecnico italiano intenzionato quindi a confermare l'undici titolare di sette giorni fa, comunque comportatosi bene contro una squadra come il Milan, decisamente di un altro livello. "Mi auguro possa essere, ha dovuto subire tante sollecitazioni a torto o a ragione, mi auguro abbia la giusta accoglienza, perché ha dimostrato amore per il Milan, magari ci ha messo un po' di tempo, ma ci sta in una contrattazione". Poi la palla passerà al campo, il derby sugli spalti è già in pieno svolgimento. Inoltre è altrettanto vero che a questo Milan serve ancora un po' di tempo per diventare "squadra"[VIDEO], dopo i nuovi innesti giunti in sede di calciomercato. Sta crescendo di condizione. "La sua estate - spiega Montella - lo ha aiutato a crescere". Sta crescendo in maniera esponenziale dalla scorsa stagione, infatti l'ho fatto debuttare. Non abbiamo tutta questa fretta, stiamo valutando con massima attenzione.

"Dobbiamo recuperare un po' con la preparazione, ma questo è un compito che sarà facile ottenere se i giocatori saranno intelligenti. Mi piace allenarlo, vedremo con la società se rimarrà". "Rinnovo? Non tocca a me parlare di queste cose", ha concluso Montella. Domani scegliero' in base a chi mi puo' garantire piu' minuti in campo. Vecchia guardia? Noi siamo a disposizione del gruppo e della società. "Craiova sarà disponibile in chiaro in diretta esclusiva su Canale 5, giovedì 3 agosto alle 20.45". "Domani dovremo dimostrarlo. Giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi e dovremo far vedere che siamo una squadra".