M5s apre campagna in Sicilia guardando a Roma, i big in campo

M5s apre campagna in Sicilia guardando a Roma, i big in campo

Così ecco la discesa in Sicilia dei "colonnelli" Di Maio e Battista al fianco di Cancelleri. "Di Battista, alla fine del suo intervento, ha invitato la platea a unirsi nell'itinerario che, per tutto agosto il M5S, farà in Sicilia".

Il tour dei pentastellati continuerà oggi pomeriggio, sempre a Marina di Ragusa, mentre stasera saranno a Marzamemi in provincia di Siracusa.

"Claudia La Rocca, la prima 'pentita' - prosegue Anzaldi - ad aver ammesso le firme false per la presentazione della lista M5s alle comunali di Palermo della precedente tornata elettorale, è stata incaricata di coordinare il programma elettorale del candidato M5s Cancelleri".

Ma non mi interessa polemizzare con lui: quella di Saviano è la voce di un intellettuale ascoltata da molti e ora anche lui ha la responsabilità di ammettere che esiste un problema, che anche nel mondo delle ONG ci sono mele marce e che chi denuncia coloro che agiscono in combutta con gli scafisti non è nè un razzista, nè un cinico approfittatore per tornaconti elettorali. "La solita doppia morale di Grillo e del Movimento 5 stelle".

Il candidato governatore è ottimista: "Arriveremo a prendere la Sicilia lo sento".

"La sera- dice Cancelleri - con due casse e un microfono, racconteremo nelle piazze quello che abbiamo fatto in questi 5 anni da opposizione e quello che faremo al governo". Vinciamo qui nel 2017 e nel 2018 andiamo al governo dell'Italia, gliela facciamo vedere a noi a questi vecchi partiti come si governa questo Paese. Nei prossimi 6-7 mesi possiamo cambiare questo Paese. Si occuperà di scriverlo, insieme ad altri, provocando malumori tra gli stessi militanti cinquestelle. "Ma qui a settembre si cominceranno a muovere le solite dinamiche sui territori, dobbiamo unirci in un'unica battaglia", ha concluso.