Linate e Malpensa, assemblea spontanea degli addetti ai bagagli

Linate e Malpensa, assemblea spontanea degli addetti ai bagagli

I sindacati, secondo quanto riportano le agenzie di stampa, stanno contestando l'ingresso della cooperativa Alpina nei servizi di rampa.

Al momento non sono segnalati ritardi all'aeroporto di Palermo Falcone Borsellino. L'agitazione, cominciata intorno alle 6, non era annunciata, dunque non mancano i disagi per check-in e imbarco bagagli: nello scalo si sono formate diverse code, anche perché il primo giorno di agosto per ovvi motivi è denso di partenze. I viaggiatori si sono trovati nel bel mezzo di uno sciopero improvviso degli addetti ai bagagli che ha provocato ritardi e disagi in entrambi gli scali milanesi. Come annunciava l'account ufficiale degli aeroporti milanesi.

L'annuncio: a Malpensa terminata l'assemblea sindacale.

Il nuovo sciopero improvviso segue il blitz del 6 maggio scorso, quando i lavoratori delle cooperative del trasporto bagagli e dei servizi di terra avevano invaso il check-in di Malpensa di Ryanair per protestare contro la politica degli appalti delle società che hanno in affidamento i servizi. La situazione ore è in fase di ritorno alla normalità sia a Linate che a Malpensa, ma i passeggeri hanno passato ore sicuramente non facili mente stavano partendo per delle sospirate e meritate vacanze. I voli in partenza hanno subito dei ritardi fino ad un'ora a causa del rallentamento nelle operazioni di consegna dei bagagli. A Malpensa, alle 9, era ancora in corso e pare andrà avanti a oltranza.