La Regina di Palermo, in onda stasera du Canale 5

La Regina di Palermo, in onda stasera du Canale 5

Comincia così la fiction in onda a settembre, su Canale 5, dedicata alla Regina di Palermo di "Squadra Antimafia", interpretata da Giulia Michelini. L'inizio della serie pare infatti sia stato posticipato proprio per garantire alla fiction gli ascolti che una volta erano di Squadra Antimafia. In attesa, comunque, di vedere l'attesissima fiction dedicata a 'Rosy Abate - La serie', prevista in autunno sui canali Mediaset.

Da mercoledì 2 agosto in prima serata rivedremo quindi la storia di Rosy Abate (Giulia Michelini), a partire da quando ancora bambina scampò, grazie all'aiuto della poliziotta Claudia Mares, a un attentato in cui morirono entrambi i genitori, membri di un clan mafioso sconfitto dai corleonesi. Poco dopo le nozze pero' mentre I novelli sposi stanno andando all'aeroporto per tornare a New York un killer uccide Salvo, gettando nella disperazione Rosy. Dopo essere cresciuta a New York, torna a Palermo per sposarsi con Salvo, un italoamericano fuori dai giri mafiosi, ignara che i suoi fratelli hanno ripreso le attività criminali di famiglia. Al termine della prima puntata Rosy giura vendetta contro coloro che le hanno di nuovo distrutto il futuro. Tuttavia il suo "soggiorno" in America dura poco: quando scopre che l'attuale fidanzato sta meditando di ucciderla, lo elimina con freddezza. A questo punto decide di diventare collaboratrice di giustizia affidando suo figlio alla Mares.

Tornata in Sicilia, inizia la sua vera e propria scalata alla cupola mafiosa che la porta a vivere fughe rocambolesche, omicidi, attentati, e tradimenti.

Tuttavia questo si traduce per Rosy in un vero e proprio pericolo perché molte famiglie mafiose vogliono vederla morta, tra queste anche la cugina. Sembra invece che non ci sarà Marco Bocci - il vicequestore Calcaterra - neppure per una semplice apparizione. Rosy a questo punto si appoggia all'uomo, con il quale inizia una tormentata relazione. Lo spinoff sarà quindi incentrato totalmente su Rosy Abate che scopriremo non essere morta, come invece è stato fatto credere in Squadra Antimafia. Alla fine Rosy ruba dei soldi alla mafia e fugge all'estero con la promessa di tornare per riprendersi suo figlio Leonardino. Impazzita dal dolore, viene trasferita all'ospedale psichiatrico del carcere.