Giro di Polonia, successo Teuns: lotta e chiude in giallo

Giro di Polonia, successo Teuns: lotta e chiude in giallo

Non un metro di pianura e i big che si sono sfidati faccia a faccia. Wout Poels vince la tappa, Dylan Teuns conquista la classifica generale bissando la vittoria nel Giro di Vallonia. L'impegnativo circuito di Bukowina Tatrzanska da ripetere due volte non era certo il percorso ideale per il campione del mondo che però è stato il primo ad attaccare per portare via la fuga: dopo una quindicina di chilometri, lungo la discesa di Lapszanka, si è formato il gruppetto buono che contava la bellezza di 13 corridori, compreso lo slovacco della Bora-Hansgrohe.

Oltre a Peter Sagan sono andati all'attacco anche Petr Vakoc (Quick-Step), Robert Power e Ruben Plaza (Orica-Scott), Rory Sutherland e Dayer Quintana (Movistar), Diego Rosa (Team Sky), Simon Spilak (Katusha), Daan Olivier (LottoNL), Tom-Jelte Slagter (Cannondale), Domen Novak (Bahrain), Nico Denz (AG2R) e Pawel Cieślik (Polonia). Molti i nomi interessati: "il plotone non ha lasciato troppo spazio (al massimo 2'40"). Il loro susseguirsi ha portato un solo uomo a resistere, Peter Sagan. Una gran sfida nella rampa finale, con delle pendenze non eccessive, che hanno rianimato Teuns, abile nel gestire infine il vantaggio. A vincere la tappa è stato Wout Poels, davanti ad Adam Yates e a un deluso Rafal Majka.

Sesto sia nella generale che di tappa Domenico Pozzovivo, migliore degli italiani.

"Primo italiano oggi al traguardo Pozzovivo, che finisce al 6° posto in classifica con un ritardo di 23".