Etruria, le multe della Consob: c'è anche babbo Boschi

L'importo complessivo delle sanzioni comminate dalla Consob a Banca Etruria ammonta a circa 2,8 milioni di euro. Pierluigi Boschi - ex vicepresidente della Banca - è stato multato, per 40 mila euro, come quasi tutti i membri del vecchio consiglio di amministrazione.

Il presidente della Consob, Vegas, ha firmato la scorsa settimana l' ordinanza, scrive Repubblica. In particolare i commi due e sette: il primo dispone l'obbligo per il prospetto di questi prodotti finanziari di "avere una forma facilmente analizzabile e comprensibile", affinchè "gli investitori possano pervenire ad un fondato giudizio sulla situazione patrimoniale e finanziaria": quindi i clienti devono conoscere i rischi dell'offerta. La Consob infine contesta anche la comunicazione piena di lacune nei confronti di chi era intenzionato ad acquistare le obbligazioni, a fronte di una pesantissima crisi dell'Istituto. Tra il 2012 ed il 2014 sono stati venduti bond che poi si sono rivelati tossici.

Tra le motivazioni, il fatto che i vertici avevano nascosto la grave situazione finanziaria della banca e non avevano informato correttamente i clienti del livello altissimo di rischio che avrebbero dovuto affrontare. Si tratta comunque di una nuova tegola per i protagonisti di una vicenda su cui sono in corso anche altre procedure, compresa quella penale.