Egitto, fermato un turista italiano

Egitto, fermato un turista italiano

Sembrerebbe essere stato un diverbio la causa scatenante dell'escalation che avrebbe provocato il decesso della vittima a Marsa Alam, nel sud del Mar Rosso. Lo riferiscono i media locali.

In base a quanto scrive la versione online del giornale, il direttore dell'hotel avrebbe impedito al turista di recarsi al mare fuori dall'orario stabilito per l'acceso alla spiaggia, non essendo più garantita dalla struttura la copertura dei servizi di sicurezza. Da qui è scaturita una discussione molto animata, tramutatasi presto in lite. E per questo motivo è scoppiato un violento diverbio, in seguito al quale l'egiziano ha perso conoscenza ed è poi deceduto.

Fonti del ministero degli Esteri fanno sapere che l'ambasciata italiana in Egitto - anche se priva di titolare dopo la crisi innescata tra Roma e Il Cairo per l'uccisione del ricercatore italiano Giulio Regeni all'inizio del 2016 - segue con la Farnesina e le autorità locali la vicenda.