Controlli nelle aziende del Trapanese, due attività sospese

Controlli nelle aziende del Trapanese, due attività sospese

I finanzieri, nel corso di ordinarie attività di controllo economico - finanziario del territorio, hanno preso di mira le attività stagionali e così scoperto in particolare presso una struttura ricettiva ed un lido balneare, entrambi lungo la costa tirrenica cosentina, la presenza di lavoratori non risultanti da alcuna documentazione obbligatoria prevista ai fini del loro impiego. Per questo sono scattati i verbali per due aziende in altrettante località turistiche dell'Alto Tirreno cosentino, durante i mesi estivi particolarmente affollate di turisti.

I controlli si sono concentrati sui 27 lavoratori presenti, di questi 21 venivano impiegati senza regolare contratto di lavoro.

Sono stati scoperti 21 lavoratori in nero nei vigneti di Monreale e Camporeale e tra questi due minorenni. Nel complesso, sono state contestate sanzioni amministrative ed ammende per 41mila euro in danno dei titolari. Le sanzioni possono arrivare fino a 36 mila euro se la manodopera è impiegata invece per più di 60 giorni. Il datore di lavoro è stato denunciato per violazione norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.