Bologna, Atlantia rileva il 29% dell'aeroporto Marconi

In particolare Atlantia acquisira' da Italian Airports S.A.R.L. l'11,53% del capitale della societa' a 15,50 euro per azione per un totale di 64,6 milioni e da San Lazzaro Investments Spain, S.L.il 17,85% del capitale a 15,50 euro per azione per un totale di 99,9 milioni.

Con questa operazione da 164,5 milioni di euro, Atlantia diventa così il secondo socio maggiore della società, dopo la Camera di Commercio di Bologna che detiene oltre il 37% delle azioni.

Atlantia rileva il 29% dell'Aeroporto di Bologna.

"Il nostro ingresso nel capitale dell'Aeroporto di Bologna - ha commentato l'amministratore delegato di Atlantia Giovanni Castellucci - pur di natura prettamente finanziaria, riconosce le grandi potenzialità di sviluppo dello scalo". L'investimento complessivo per Atlantia è quindi pari a 164,5 milioni. - Siamo convinti che Atlantia fornirà un apporto importante orientato alla valorizzazione della infrastruttura. Mi fa piacere che l'a.d.

Dalla quotazione ad oggi il titolo ha più che raddoppiato il suo valore, passando dai 6,1 euro del 31 luglio 2015 ai circa 14 euro di ieri 2 agosto. "Sara' interesse di tutti i soci lavorare insieme per un futuro di sviluppo", conclude Tabellini.

Gli accordi prevedono un meccanismo di integrazione parziale del prezzo qualora entro 18 mesi venisse promossa da Atlantia un'Opa o una Ops ad un prezzo superiore a quello riconosciuto in data odierna, "eventualità attualmente non allo studio", aggiunge la nota. Il completamento del collegamento mediante people mover con la stazione ferroviaria ad alta velocità della città di Bologna incrementerà anche ulteriormente la competitività dello scalo presso altre destinazioni del centro-nord Italia.