A Silverstone vince Dovizioso, caduta nel finale per Iannone

A Silverstone vince Dovizioso, caduta nel finale per Iannone

Ancora una gara da dimenticare per Andrea Iannone che a Silverstone è incappato in una caduta che è finita per stendere Danilo Petrucci che lo precedeva in pista. Il podio dove lo scorso anno troneggiava Viñales quest'anno è apparso un miraggio per la casa di Hamamtsu. Il fattaccio a pochi giri dal termine: il ducatista ternano, partito diciottesimo, era riuscito a rientrare nella top ten fin quando il suo connazionale Andrea Iannone hanperso l'anteriore nelle battute conclusive facendo si che il pilota del team Octo Pramac Racing terminasse anzitempo la gara per la seconda volta consecutiva.

La gara. Ottima partenza per Andrea Iannone che, scattato dalla 15ª posizione, riesce subito a scavalcare cinque piloti piazzandosi al decimo posto dopo aver fatto vedere buone cose nel warm up chiudendo con il miglior tempo. Ho avuto problemi di trazione, perdevo tempo in accelerazione, il feeling al posteriore era differente: dobbiamo capire cos'è successo. "Dopo la mattinata avevo alte aspettative per la gara, mi sentivo molto positivo con un setup che mi aveva fatto fare un bel passo in avanti". Alla fine poi sono caduto e mi dispiace molto per Petrucci: abbiamo già parlato e lui ha capito qual è stato il mio problema.

Tra due settimane, il 10 settembre, la MotoGp arriverà al Mugello e chissà che l'aria di Misano non possa regalare a Iannone una gioia in una stagione davvero complicata. Redding ha invece chiuso all'8° posto. Purtroppo nel finale Iannone mi ha mandato giù. "Sono soddisfatto del lavoro fatto, continuiamo a migliorare passo dopo passo, ora cerchiamo di migliorare in qualifica per poter partire da una posizione migliore e costruire gare più consistenti".