Zingaretti: problema grave, a Roma sta finendo l'acqua

"Basta andare con una fotocamera a Bracciano per capire che sta accadendo l'inimmaginabile".

Il livello del lago di Bracciano, continua il presidente della Regione, "si è abbassato con il rischio di catastrofe ambientale fino a questo evento".

"Purtroppo è una tragedia - spiega Zingaretti a Tgcom24 - Abbiamo tempo 7 giorni per trovare tutte le possibilità al fine di limitare al massimo il disagio per i cittadini, ma è sbagliato chiudere gli occhi". Il problema c'e' ed e' grave. "Acea prende atto e si adegua all'ordinanza adottata oggi dalla Regione Lazio circa la sospensione, nell'arco di una settimana, della captazione dal lago di Bracciano - si legge in una nota diffusa dalla società - Una decisione unilaterale e illegittima, che comporterà una serie di importanti e gravi conseguenze per i cittadini di Roma". "Mi piacerebbe invitare qui Donald Trump per fargli capire cosa significa non rispettare gli accordi sul clima" conclude il governatore.

Acea l'ha detto chiaro e tondo: senza i prelievi d'acqua dal lago di Bracciano un milione mezzo di romani rischia di rimanere con i rubinetti a secco o con l'erogazione contingentata solo in alcune ore del giorno.

Intanto, però, Paolo Saccani, presidente di Acea, intervistato da Sky tg24, ha sottolineato che: "Da qui a sette giorni non ci sarà nessuna soluzione, se non quella di razionare l'acqua dei romani". A motivare la scelta dell'amministrazione regionale sono innanzitutto le "condizioni di deperimento del lago". "Il gruppo altresì tutelerà in ogni sede non solo le proprie ragioni, ma anche gli interessi di tutta la sua utenza". Questo è dovuto da una parte dal prelievo per l'approvvigionamento idropotabile della città di Roma, dall'altra parte a causa dell'evaporazione dovuta alle alte temperature e alle scarse piogge negli ultimi mesi.

Di conseguenza la Regione ha imposto ad Acea di azzerare ogni prelievo dal bacino del lago, "entro e non oltre le ore 24 del giorno 28 luglio prossimo, per consentire il ripristino del livello naturale delle acque del lago e della loro qualità". "Tale ordinanza ha validità fino al 31 dicembre 2017".