Usa: Senato boccia abolizione Obamacare, sconfitto Trump

Usa: Senato boccia abolizione Obamacare, sconfitto Trump

Il Senato degli Stati Uniti ha bocciato il testo presentato dai repubblicani per la semplice revoca della maggior parte della riforma sanitaria detta Obamacare senza prevedere un testo che la sostituisca. I voti contrari alla proposta che contemplava l'annullamento dell'Obamacare sono stati 55, mentre quelli favorevoli 45. Contro l'emendamento che avrebbe stravolto la riforma hanno votato anche sette senatori repubblicani: Dean Heller (Nevada), John McCain (Arizona), Susan Collins (Maine), Lisa Murkowski (Alaska), Shelley Moore Capito (Virginia Occidental), Robert Portman (Ohio) e Lamar Alexander (Tennessee). Martedì Trump aveva ottenuto l'avvio della discussione sulla materia per un solo voto.

Il presidente americano Donald Trump, attraverso un tweet ha dichiarato che "L'ObamaCare sta torturando gli americani".

Alcuni calcoli fatti in previsione che l'emendamento passasse, hanno dimostrato che 32 milioni di persone, nel giro di 10 anni, avrebbero perso l'assicurazione medica e allo stesso tempo ci sarebbe stato un aumento della spesa sanitaria pari al 20%. Trump intanto non si ferma e guarda oltre la riforma sanitaria: "Nel futuro a breve presenteremo i provvedimenti per la riforma delle tasse e il piano delle infrastrutture".