Studentessa universitaria si alzava i voti a sistema: è finita sotto processo

Studentessa universitaria si alzava i voti a sistema: è finita sotto processo

A Trento una studentessa di ingegneria è stata rinviata a giudizio per aver violato il sistema informatico della Facoltà. Tra le prove contro di lei, anche un caso in cui avrebbe addirittura falsificato l'esame con tanto di verbale e firma falsa del professore.

Di sicuro c'è che la ragazza era davvero brava.

L'università ha deciso di sospendere la studentessa fino al 2018 e, adesso, dopo quasi due anni, si andrà a processo con l'università come parte lesa. E attenta. Avrebbe infatti sfruttato proprio le sue conoscenza del sistema di gestione interna "Ateneo Esse 3", approfondita durante la sua collaborazione con la struttura amministrativa, per alzarsi i voti e falsificare il suo profilo personale. Lo sa bene la studentessa trentina a processo per accesso abusivo a sistemi informatici e detenzione e diffusione di codici di accesso.