Sabatini, missione in Francia nel weekend: l'Inter punta Di Maria e Rabiot

Sabatini, missione in Francia nel weekend: l'Inter punta Di Maria e Rabiot

Partito Banega, ora i nerazzurri pensano ad una possibile cessione di Joao Mario. Sull'asse Milano-Parigi nasce la nuova Inter di Spalletti?

Recentemente é avvenuto un incontro fra i vertici delle due società, in cui appunto i transalpini avrebbero manifestato attenzione nei confronti dell'ex Sporting Lisbona, sbarcato la scorsa estate ad Appiano Gentile in cambio di un assegno da 40 milioni di euro più 5 di bonus, ma mai convincente. Un altro pupillo di Sabatini è Lucas Digne, che Walter non a caso aveva portato a Roma. Rabiot è un giocatore di grande talento che sarebbe perfetto per il 4-2-3-1 di Spalletti. Cosa c'è in ballo? Appare difficile che possano partire in blocco tutti i centrocampisti. Il croato potrebbe avere l'ennesima possibilità di rilancio, per lui saranno decisivi ritiro e prime amichevoli stagionali. Il mercato dell'Inter inizia sostanzialmente da domani.

Senza dimenticare il vero sogno dei nerazzurro, Angel Di Maria, per il quale però sarà necessario dare fondo alle casse e cercare un accordo per l'attuale ingaggio da 9 milioni di euro a stagione. Un colpo che infiammerebbe la tifoseria interista.

Sotto traccia, facendo un passo alla volta, senza lasciarsi prendere dalla frenesia di dover chiudere a tutti i costi operazioni per fare da contraltare alla Milano rossonera molto attiva sul mercato. Bisognerà dunque trattare anche sul costo del cartellino (serviranno non meno di 50 milioni) ma l'Inter, una volta chiusa la faccenda fair play finanziario, avrà più possibilità di manovra e di spesa.